Intervista a Dario Fo andata in onda a IL TEMPO E LA STORIA su RAI TRE

Dario Fo racconta di Lucrezia Borgia all'interno di una puntata del programma Il Tempo e la Storia andata in onda il 20 ottobre 2014 dedicata ai carteggi di Lucrezia Borgia, duchessa d’Este, durante la sua permanenza a Ferrara..

Per vedere il video clicca qui (dal min. 37.58)

Alcuni minuti di questa intervista andranno in onda anche lunedì 27 ottobre all'interno dello stesso programma.

L'intervista integrale verrà invece trasmessa il 27 ottobre alle 20.30 su RaiStoria.

Dario Fo ospite a SuperMax il 21-10-2014

 

 

SUPERMAX - RADIO DUE

PODCAST PUNTATA 21-10-2014 PARTE 2

Disponibile in libreria UNA CALLAS DIMENTICATA di Dario Fo e Franca Rame

“Una Callas dimenticata”, il libro firmato da Dario Fo e Franca Rame. lI volume, edito da Franco Cosimo Panini e in questi giorni in libreria, è il testo teatrale di un lavoro cominciato da Fo e Rame, interrotto dopo la scomparsa dell’attrice, e ora ultimato dal premio Nobel. Il libro è illustrato dai quadri realizzati da Dario Fo, ispirati alla vita di Maria Callas.

 

Una Callas dimenticata di Dario Fo e Franca Rame

a Franca

Questo mio libro è dedicato a una delle cantanti più famose dell'ultimo secolo e che, a Verona, nello stupendo palcoscenico dell'Arena, per la prima volta nella sua vita ha debuttato in Italia. Si tratta di Maria Callas. Personalmente ho conosciuto questa eccezionale soprano quando avevo poco più di 20 anni. Lei ne aveva due o tre più di me. Frequentavo l'Accademia di Brera e tutti noi allievi spesso eravamo ingaggiati dalla Scala, nello spazio dedicato alla scenografia, per rinfrescare i fondali e i drappi di repertorio per i nuovi allestimenti. Naturalmente ci pagavano... poco, ma ci pagavano! Da un trabattello sul quale stavo lavorando ho notato una ragazza piuttosto avvenente che attraversava tranquillamente il palco, transitando come niente fosse tra le strutture sceniche e gli scorrevoli. Preoccupato le ho gridato: “Fermati, è pericoloso attraversare il palco adesso! Non vedi che dalla soffitta stanno calando centine e colonnati della scena? Dove stai andando? Vuoi finire schiacciata come una sfogliatella?” E lei: “Sto andando in proscenio, stiamo provando lì”. All'istante arrivò il responsabile del montaggio che disse: “Non si preoccupi signora Callas, ci penso io”; e così le fece strada prendendosela per mano e l'accompagnò passando da dietro le quinte. Poi la sentii cantare. Tutti noi ragazzi della scenografia ci bloccammo, scendemmo da scale e praticabili. Quindi, badando di non dare nell'occhio, ci avvicinammo al proscenio: di lì a poco eravamo tutti seduti sul pavimento dietro le quinte, ad ascoltare affascinati l'aria di Casta Diva. Alla fine, non abbiamo potuto trattenerci dall'applaudire, il direttore di scena ci cacciò dal palco come degli intrusi. “Peggio, dei guardoni musicali... non si ascolta di nascosto una soprano come questa!”

E poi parte lo spettacolo ... lo spettacolo immaginato da Dario e lo spettacolo a volte tragico della vita della grande diva Maria Callas.

DISPONIBILE IN LIBRERIA DAL 15 OTTOBRE 2014 http://www.commercioetico.it/libri/894/Dario-Fo-Franca-Rame/Una-Callas-dimenticata.aspx

 

Ciulla, il grande malfattore: il nuovo libro di Dario Fo e Piero Sciotto

IL LAZZI DEL GIULLARE - LA REPUBBLICA

Dario Fo se n'è subito innamorato, forse per quel cognome che ne anticipa i destino da giullare. Ciulla, il grande malfattore è il titolo del nuovo libro a cui sta lavorando il premio Nobel.

Al centro della scena il più geniale falsario dell'Italia liberale, Paolo Ciulla, nato a Caltagirone nel 1867. << Ciulla in siciliano significa burlone, figura clownesca >> raccanta Fo dalla sua casa di Milano. << Ciullare significa fare ironia, sfottere anche nel senso di fregare. Non fu Ciullo d'Alcamo l'autore di Rosa fresca aulentissima, straordinaria satira in rima contro Federico II? Di sarcasmo e inventiva p dotato anche il nostro Ciulla, un bravo artista constretto dalla fame a riprodurre monete false. Ma i primi soldi li regalò a barboni e poveri cristi, alimentando intorno a sé la leggenda. Quando Ciulla fu scoperto e processato si difese sostenendo che la vita può essere "più imbrogliona di un romanzo" >>

E il vivace dibattimento offre a Fo l'occasione per una grande pièce teatrale. << Sono incampato in questo personaggio paradossale grazie al mio amico Piero Sciotto. E' stato lui a raccogliere le carte e insieme abbiamo scritto questa storia che prima o poi porteremo anche sulla scena. Piero nel ruolo del giudice e io naturalmente in quello di Ciulla. >>

Intorno al gigante della "falsificheria" ruota il paese degli scandali e della corruzione, degli abusi edilizi e delle mafie. E' la Grande talia di Crispi e Giolitti che nella ricostruzione di Fo diventa un'inquietante fiaba gotica. << Ho scoperto un'Italia di tanto tempo fa, non così lontana dall'attuale. >>  In uscita da Guada a Novembre.

Articolo di Simonetta Fiori pubblicato su La Repubblica il 12-10-2014 a pagina 49.

dario-fo-libro-ciulla-grande-malfattore-1

 

Syndicate content