Compagnia Teatrale Fo Rame - C.T.F.R.

Marina De Juli recita Dario Fo e Franca Rame in occasione della Festa della Donna

Tre gli appuntamenti:

Lunedi 6 marzo, ore 20.30,
Teatro di Azzate (Varese)
Marina De Juli in JOHANNA PADANA a la descovèrta de le Americhe, di Dario Fo 
Adattamento al femminile di MARINA DE JULI
Ingresso gratuito riservato alle donne

Mercoledì 8 marzo, ore 21:00,
Palestra-Auditorium di Pieve di Bono (Trento)
TUTTA CASA, LETTO E CHIESA di Franca Rame e Dario Fo, regia di Franca Rame
con MARINA DE JULI

Da giovedì 9 a domenica 12 marzo, ore 21.00,
Teatro di Vetro di Milano
TUTTA CASA, LETTO E CHIESA di Franca Rame e Dario Fo, regia di Franca Rame
con MARINA DE JULI

Lo spettacolo si compone di monologhi comico-grotteschi sulla condizione femminile. La seconda parte dello spettacolo è dedicata all’argomento “sesso”. Se ne parla sia attraverso un’esilarante lezione d’orgasmi sia con un’antica giullarata, piena d’umorismo, di poesia e con una morale, dal titolo “La parpaja topola”.
Uno spettacolo tra il comico e il grottesco che si dipana fra un'ironia sapiente e uno slancio alla riflessione, all'impegno sociale, tra i tanti perché lasciati senza risposte. Tutto visto con gli occhi delle donne che non hanno perso la capacità di ridere guardandosi allo specchio.


"In fuga dal Senato" di Franca Rame al Teatro Comunale di Cesenatico

In occasione della Festa della Donna, Mario Pirovano e Sara Bellodi recitano al Teatro Comunale di Cesenatico lo spettacolo "In Fuga dal Senato" di Franca Rame, portato in scena per la prima volta nel 2013 da Dario Fo.

Mercoledì 8 marzo 2017 alle ore 21.00. Per maggiori informazioni clicca qui

 

 


Mario Pirovano porta in scena Mistero Buffo di Dario Fo a Biella

Il 18 Febbraio 2017 alle ore 20.30 presso il Teatro Sociale Villani di Biella.

Per anni Dario Fo ha condotto ricerche sulla cultura popolare indagando su testi in lingua volgare, in latino ed in lingue neolatine. Li ha tradotti, riscritti, riadattati fino a dar loro una chiave teatrale, sotto forma di giullarate.
I giullari recitavano nei mercati, nelle piazze, nei cortili e qualche volta addirittura dentro le chiese. E di giullarate è composto “Mistero Buffo”, lo spettacolo più famoso di Dario Fo, sulle radici del teatro popolare, quello dei giullari, della commedia dell’arte e dei misteri. Il termine “mistero” è usato già nel II°, III° secolo dopo Cristo per indicare una rappresentazione sacra.
Un mistero buffo è dunque uno spettacolo grottesco, una rappresentazione che nasce dal popolo, un mezzo di espressione popolare ma anche di provocazione e di agitazione delle idee. Il “Mistero Buffo” di Dario Fo è stato riproposto dal ’69 ad oggi in oltre 5.000 allestimenti in Italia e all’estero e viene ormai considerato un ‘classico’ del Novecento. Numerose sono le giullarate che compongono il”Mistero Buffo”: “Le Nozze di Cana”, “La Resurrezione di Lazzaro”, “Dedalo e Icaro”, “Caino e Abele”, “Il Grammelot di Scapino”, “Il Grammelot dell’Avvocato Inglese”, “La fame dello Zanni”, “Bonifacio VIII”, “La nascita del villano”, “Il cieco e lo storpio”, “Il matto e la morte”, “Rosa fresca aulentissima”, “La strage degli innocenti”, “Il primo miracolo di Gesù Bambino” “Maria alla Croce” (con Franca Rame) ed altre ancora. La lingua in cui vengono recitate è un particolare insieme di dialetti delle regioni settentrionali e centrali dell’Italia, una lingua sempre perfettamente comprensibile grazie alla forza della gestualità che accompagna la narrazione. Si tratta di un monologo senza scenario, senza musica, senza costumi, che sollecita l’immaginazione e la partecipazione degli spettatori al punto da rendere quasi visibile, sulla scena, una molteplicità di personaggi, di oggetti e di luoghi.

Pirovano ci presenta quattro di queste giullarate: – “La fame dello Zanni” racconta, utilizzando anche il grammelot, la storia di una fame atavica attraverso gli sproloqui e le contorsioni di uno Zanni (nome con cui venivano indicati i contadini del Cinquecento nelle campagne del Veneto). – “La Resurrezione di Lazzaro” è la descrizione parodistica del miracolo più popolare del Nuovo Testamento, vissuto come grande happening del tempo. La drammaticità del momento si intreccia alla comicità delle diverse situazioni e dei diversi personaggi a cui la voce dell’ attore dà vita. – “Il primo miracolo di Gesù Bambino” è il poetico racconto tratto dai Vangeli apocrifi che descrive come il piccolo Jesus, che fa volare gli uccellini di argilla fatti dai compagni, reagisce alla prepotenza di chi glieli distrugge. – “Bonifacio VIII” ci presenta il Pontefice prima nella magnificenza della sua vestizione, poi nel suo incontro-scontro con Gesù. E’ il classico anacronismo medioevale teso a sottolineare l’immensa differenza tra i due.

Lo spettacolo è uno straordinario impasto comico-drammatico. I continui richiami all’attualità, che fanno da cornice ai quattro brani, svelano il presente con le sue false ingenuità ed ipocrisie, regalando al pubblico momenti di riflessione e anche di incontenibile comicità.

Ingresso: settore unico 15€. (più diritti di prevendita)

Prevendite:

Cigna Dischi, via Italia,10 (Biella)
tel. 015 21802, 9-12,30 e 15-19,30

Papermoon, via Galimberti 37, (Biella)
tel. 015 405395, dal lunedì al sabato 8.30-19

Libreria Arcadia, via Mazzini, 88 (Cossato)
tel. 015-927148 dal martedì al sabato 9,15-12,15 e 15,30-19.

Il Contato del Canavese
tel. 0125/641161
www.ilcontato.it
biglietteria@ilcontato.it
segreteria@ilcontato.it

 


Marina De Juli porta in scena “Ho visto un re" tratto da “Mistero Buffo” di Dario Fo e altre storie dal 23 febbraio a Milano

Da Giovedì 23 a Sabato 25 febbraio 2017 - ore 21.00

Domenica 26 febbraio 2017 - ore 16.00

Uno spettacolo ricco di canzoni, brevi racconti, poesie e soprattutto fabulazioni da “Mistero Buffo”, una delle più importanti e conosciute opere di Dario Fo, nelle quali si riscoprono i personaggi della Bibbia secondo una cultura e una sensibilità popolare, più umani che divini, sanno piangere, ridere, amare e ribellarsi.
Così Maria in “Maria sotto la croce” è una madre che si ribella e lotta per salvare il figlio; ne “Le nozze di Cana” Cristo è un uomo che invita tutti a saper gioire fino in fondo della bellezza della vita. E ancora ne “Il primo miracolo di Gesù bambino”, Gesù è un bimbo uguale a tanti altri, straniero in terra straniera, che si sente solo, ha difficoltà a rapportarsi con gli altri ragazzini del luogo che non lo accettano perché forestiero, e che si inventa un gioco bellissimo, un miracolo, per farsi voler bene. Un omaggio ai miei due maestri, giullari dei nostri tempi, Dario Fo e Franca Rame, che hanno per una vita raccontato la nostra storia, sbeffeggiato il potere, cercato di ridare dignità agli umili.

Marina De Juli studia come attrice classica, viene a contatto con la Commedia dell'arte, nel 1991 affronta un provino per la Compagnia di Fo-Rame e inizia la sua esperienza più significativa con questi due “mostri sacri” del teatro.
Oltre a spettacoli con artisti quali Giorgio Albertazzi, Gianrico Tedeschi, Marina Massironi, Antonio Catania e altri, mette in scena spettacoli della coppia Fo-Rame, omaggi a Fo, Rame, Jannacci, Gaber, De Andrè.
Scrive “La storia de le meraviglie del mondo”, giullarata medievale tra i viaggi di Marco Polo e spettacoli per bambini. Pubblica “Allegra, signora fame”, la storia di un bambino che cresce tra il 1928 e il 1945 in un paese della bassa milanese, il suo primo racconto.

Franca Rame ha detto: "...Ho visto le mie pièces recitate da grandi attrici in Italia, al National Theatre di Londra, in Scandinavia, a New York e in altre parti del mondo, ma, pur non togliendo nulla alla bravura di quelle interpreti, devo riconoscere che l'autenticità di Marina nel rappresentare i miei personaggi, è stata raramente raggiunta."

Prenotazioni via mail a info@viaggiosumarte.com, Indicando: data spettacolo, nominativo, numero biglietti.
I biglietti verranno pagati (solo contanti) e ritirati direttamente alla cassa il un’ora prima dello spettacolo.

PROMOZIONE SPECIALE SPETTACOLO:
PREZZO SPECIALE € 10,00 A BIGLIETTO anziché euro 17,00 per chi prenota ora “Ho visto un re" tratto da “Mistero Buffo” di Dario Fo e altre storie

Teatro di Vetro - Fabbrica di lampadine
via Ludovico di Breme,79
Milano
www.teatrodivetro.it - Ufficio 0236799174

 


Mario Pirovano porta in scena a Palermo il Mistero Buffo di Dario Fo

Il Teatro Agli Archi di Palermo inaugura la sua apertura con il primo evento della Rassegna Nazionale immaginARTE 2016-2017 che ospiterà MARIO PIROVANO:

• Giovedì 15 e Venerdì 16 dicembre alle ore 16.00: Workshop di Teatro.
POSTI LIMITATI - Per info e prenotazioni telefonare al numero 3495615929

• Sabato 17 dicembre alle ore 21.00: Spettacolo Mistero Buffo di Dario Fo  

• Domenica 18 dicembre alle ore 18.00: Spettacolo Mistero Buffo di Dario Fo 

Fonte: www.mariopirovano.it

 


Dario Fo, Jacopo Fo, Mario Pirovano, Colazione ad Alcatraz con Rassegna Stampa…

Servizio di Alberto Marolda
Hai mai fatto colazione a casa Fo? Ti piacerebbe? Anche a noi, ma nel frattempo l’abbiamo fatto ad Alcatraz, la libera Università di famiglia… protagonisti: Dario Fo, Jacopo Fo, ed il loro vecchio amico, Mario Pirovano

leggi l'articolo completo su iogiornalista.com

 


[VIDEO] Dario Fo presenta Mario Pirovano in "Il primo miracolo di Gesù Bambino"

Estratti da "Il primo miracolo di Gesù Bambino" eseguita da Mario Pirovano e presentata da Dario Fo.
Il filmato è stato registrato durante l'evento "Estasi Musicando" svoltosi alla Libera Università di Alcatraz nell'agosto del 2011.
Una produzione Hobos Factory

Highlights of "The first miracle of baby Jesus" played by Mario Pirovano and presented by Dario Fo.
Recorded during the event "EstasiMusicando" held at Libera Università di Alcatraz (Italy), August 2011.
A Hobos Factory Production