Novità in libreria: tutte le opere di Dario Fo e Franca Rame

Dario Fo, unico Premio Nobel italiano per la letteratura in oltre 40 anni, insieme a Franca Rame, non ha lasciato solo il ricordo di innumerevoli eccezionali interpretazioni e del suo grande impegno civile e politico. Ha lasciato anche e soprattutto un'opera letteraria e teatrale che si segnala per l'enorme ricchezza inventiva e per la profonda originalità della forma.
La Casa Editrice Guanda, dopo aver pubblicato nel corso degli ultimi 12 anni numerosi lavori di Fo (tra cui l'inedito postumo il Barbarossa e la beffa di Alessandria, appena uscito), si appresta ora a pubblicare, secondo un piano sistematico, l'intera opera del nostro premio Nobel.
 

Come prime uscite due opere molto note e apprezzate: Mistero Buffo, il più rappresentato dei suoi testi teatrali, e la storia di Sant'Ambrogio sullo sfondo vivacissimo della Milano tardo Imperiale.

Nel corso del 2018 saranno pubblicati anche:
- a maggio “Morte Accidentale di un Anarchico”
- ad agosto “Ruzzante”
- a novembre “Arlecchino”.

MISTERO BUFFO: l'invenzione del grammelot.
Il più noto dei suoi spettacoli teatrali, quello che ha suscitato sempre l'apprezzamento del pubblico negli oltre 55000 allestimenti in Italia e all'estero. Un perfetto meccanismo scenico che ha la sua cifra distintiva nell'ironia, nel sarcasmo, nello sberleffo. Una satira politica che racconta la tacita, millenaria storia delle classi subalterne schiacciate dal potere , ma capaci comunque di sbeffeggiarlo.

SANT’AMBROGIO E L’INVENZIONE DI MILANO: il Santo simbolo di una città unica.
Il 7 dicembre Milano festeggia il suo patrono, Ambrogio vescovo, con la première musicale al Teatro alla Scala, la fiera degli O béj O béj, e persino un premio alle persone meritevoli, l'Ambrogino d'oro. Ma chi era Ambrogio prima di diventare santo? Ce lo racconta Fo in questo libro facendone un emblema del riscatto del popolo contro l'imperatore e contro la trivialità dei ricchi.