"Quasi per caso una donna: Cristina di Svezia" - L'ultimo libro di Dario Fo in libreria dal 2 gennaio 2017

QUASI PER CASO UNA DONNA 
CRISTINA DI SVEZIA

DARIO FO 

 Dal 2 gennaio 2017
in libreria

“Alla sua nascita, le dame di corte che presenziavano al parto esplosero in un tripudio. « E` maschio! » grido` qualcuna di loro. « Evviva il re! » risposero le altre nobili dame. Ma era una notizia falsa. Di lı` a poco apparve evidente che il neonato, nonostante la corporatura robusta e qualche tratto che poteva indurre in inganno, era una femmina, con una capigliatura subito folta, un viso dalla carnagione un po’ scura, sana e vivace. Pare che invece di emettere il solito pianto dopo la sculacciata della levatrice, la bimba avesse fatto una sonora risata...”

Questa e` la storia di una "regina impossibile", sovrana colta e ribelle, ammirata e avversata, imprevedibile e coraggiosa. 

Cristina di Svezia è l’ultima eroina narrata da Dario Fo: una donna in tutto fuori dal comune, una donna che il Premio Nobel racconta dandole voce tra documenti e teatro.

Dario Fo ha interrogato testi storici conservati negli archivi di stato, osservato i dipinti che la ritraggono, ripreso le cronache dell’epoca, e un po’ l’ha anche immaginata, per restituirle la sua straordinaria unicità.

Cristina di Svezia, nata e cresciuta in un’Europa travolta dalla Guerra dei Trent’anni, si troverà più volte al crocevia di questioni religiose e di potere, di politica e di sesso, dando prova di essere una spericolata protagonista del suo tempo. Educata dal padre per sostenere il peso e le responsabilità di un ruolo tipicamente maschile, Cristina sceglierà di assumere atteggiamenti e abiti da uomo e amerà soprattutto le donne. Si circonderà di filosofi e artisti, da Cartesio a Pascal a Molière. Lasciato il trono di Svezia si convertirà al cattolicesimo per trasferirsi a Roma, dove darà vita al movimento artistico che, alla sua morte, nel 1689, porterà alla fondazione dell’Accademia dell’Arcadia.

Dopo La figlia del papa (edito da Chiarelettere), Dario Fo si è dedicato a questa grande figura femminile: una regina, Cristina, che, leggendo questo libro, vi vedrete davanti, mentre sale le scale, attraversa l’Europa, scrive una lettera. Non più un personaggio la cui storia è confinata nei documenti di carta e pergamena, ma una donna emancipata, una regina indipendente e insofferente a ogni vincolo, che ha molto da raccontare al mondo di oggi.
Come scrive Micaela Procaccia della direzione generale degli archivi di stato in una nota alla fine del libro: una donna in vesti maschili, brusca nei modi, acuta nelle parole e libera nel pensiero, alla quale Dario Fo con questo libro ha restituito le tre dimensioni.

Casa Editrice: Guanda
Collana: Narratori della Fenice 01
Pagine: 160
In libreria dal 2 gennaio 2017
Scheda libro: http://www.guanda.it/libri/dario-fo-quasi-per-caso-una-donna-9788823516663/

Compagnia Teatrale Fo Rame

Ufficio Stampa:  info@francarame.it