Vacanze estive alla Libera Università di Alcatraz

Il Teatro a disegni di Dario Fo con Franca Rame: volume a cura di Marisa Pizza e Andrea Balzola, con un video di Giuseppe Baresi

 

Un focus sulla progettazione degli spettacoli teatrali e televisivi mediante sequenze di disegni che non riguardano solo i costumi e le scenografie ma anche la regia, le situazioni sceniche e le azioni dei personaggi. Il volume segue passo per passo, spettacolo dopo spettacolo, l'evoluzione di questa originalissima dimensione creativa di Fo, un dialogo mirato con lui e Franca Rame.

Fo ha inventato lo storyboard teatrale che si intreccia, fin dall'atto dell’ideazione, con la scrittura teatrale. I suoi storyboard, che in alcuni casi (come in “Johan Padan…” e “Marino libero…”) diventano anche parte integrante della scena e dell’azione teatrali, sono un supporto fondamentale sia per la realizzazione dei copioni sia per le regie teatrali e televisive.

I curatori, Marisa Pizza e Andrea Balzola, seguono passo per passo, spettacolo dopo spettacolo, l’evoluzione di questa originalissima dimensione creativa di Fo, attraverso un dialogo mirato con lui e Franca Rame.

Il testo è illustrato dalle immagini di Fo, con una particolare impaginazione che accentua l'elemento visivo.

Al volume si accompagna una documentazione video realizzata da Giuseppe Baresi, che presenta l'intervista-dialogo con Dario Fo e Franca Rame, e una visita-lezione di Fo all'Accademia di Brera, dove si è formato come artista.

Il teatro a disegni di Dario Fo con Franca Rame rappresenta anche la prima uscita pubblica dell’Archivio Rame-Fo, che si appresta a diventare un Museo-Archivio Multimediale con tutti i materiali realizzati (filmati, copioni, disegni e dipinti, scenografie, costumi, etc.), accessibile ad un ampio pubblico non solo di studenti, studiosi e professionisti di settore.

La presentazione del libro si è tenuta al Piccolo Teatro Studio Melato martedì 23 febbraio 2016 e, oltre agli autori, all'evento hanno partecipato anche Dario Fo, Filippo Del Corno e Maurizio Savoja.

 

Per maggiori info sul libro clicca qui.